“L’Arte ritrovata” tra recupero e sostenibilità eco

A volte nel corso della vita arrivano “belle Persone” in modo inaspettato”.

Pantaleone Dentice è un Imprenditore che si occupa di stoccaggio e trattamento di rifiuti. Umile ma di animo nobile e sensibile, inizia ad emozionarsi quando, nel corso del proprio lavoro, poco per volta, proprio da quei rifiuti vede spuntare opere d’Arte, Sculture, Quadri, disegni, giocattoli, documenti………tutto destinato al macero, ma che lui, quotidianamente, inizia a “salvare”, anche in un’ottica di eco sostenibilità rispettosa della natura e poi pazientemente cataloga, analizza e rivaluta ogni oggetto.

Come quando gli commissionano di svuotare soffitte, cantine, alleggerire archivi da documenti…. Si documenti finiti tra le sue mani per puro caso, e di un valore inestimabie…..foto e diari appartenenti all’Aviatore napoletano Guglielmo Sabelli, Ufficiale di Giustizia militare del Regio Esercito italiano. Un Patrimonio di enorme valore, che ha permesso a Pantaleone di allestire, sostenuto dagli amici di sempre, tra cui il pro. Saverio Bellofatto dell’Associazione dedicata alla figlia Alessia “Piccola Stella cometa” una Mostra sulla I^ Guerra Mondiale.

La Mostra, tenutasi in vari luoghi della Città di Avellino, ha coinvolto ed entusiasmato studenti di ogni ordine e grado, riportata da tutti i giornali locali ed apprezzata anche dalla visita di personaggi di rilievo, come Gianni Maritati, che scriveva in una dedica a Pantaleone: “Mi hai fatto emozionare tanto”, ed ancora Eleonora Davide: “Trovo davvero interessante l’opera di recupero fatta da Dentice Pantaleone su questi materiali e il modo in cui è riuscito a costruire un percorso chiaro, avvincente e convincente di questo frammento della nostra Storia”.

E ancora, foto del Terremoto in Irpinia del novembre 1980 con i vari giornali dell’epoca, oggetto anche questi ultimi di una mostra tenutasi con successo nell’atrio dell’Istituto scolastico Regina Margherita, e sempre nello stesso luogo le scolaresche hanno ammirato una meravigliosa collezione di giocattoli “vintage” compagni di gioco della generazione dei loro genitori e nonni.

Tutto è meticolosamente ed amorevolmente conservato nel suo Museo che Pantaleone ha allestito in questi anni, inizialmente quasi per gioco, dove ogni oggetto sembra rivivere: cartoline, lettere d’amore, manifesti del cinema, biciclette, bottiglie, attrezzi da lavoro, orologi, sveglie…

Oltre alla conservazione degli oggetti però la “Mission” principale per Pantaleone è la condivisione di tanta meraviglia che appunto realizza attraverso le Mostre e  con le visite al Museo, meta di tanti personaggi  a volte anche famosi come la stilista Paola Nazzaro.

In questi giorni sarà possibile visitare, presso il “Circolo della Stampa” di Avellino, la sua nuova Mostra “L’Arte ritrovata”, inaugurata oggi alla presenza delle Autorità, tra cui il Sindaco di Avellino dott. Gianluca Festa. Sarà possibile ammirare numerosi quadri soprattutto di artisti irpini ed oggetti preziosi.

Grazie Pantaleone, a nome di tutta la Comunità per la condivisione del tuo Patrimonio storico artistico culturale, per tutte le notti insonni che hai trascorso nel tuo Museo mentre ti prendevi cura degli oggetti dei quali sei diventato il Custode e ne studiavi la Storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: